Protezione Civile

Indirizzo Via Torino, 14, 30020 Noventa di Piave VE, Italia
Tel Cell.Emergenza :3454046563 Cell.di servizio: 3479535876
Email protezione.civile@comune.noventadipiave.ve.it
Sito web
Facebook link

Organigramma del gruppo

Coordinatore: De Lorenzi Remigio
Vice Coordinatore: Maitan Anna Maria
Consiglio di gruppo: Angiulli Cristian, De Lorenzi Remigio, Maitan Anna Maria, Ostanello Massimo. 
Segreteria: Maitan Anna Maria
Manutenzione ordinaria automezzi e mezzi tecnici: Angiulli Cristian, Zanchetta Francesco,Gobbo Gabriele
Responsabile sala radio: De Lorenzi Remigio
Capisquadra: De Lorenzi Remigio, Maitan Anna Maria 

Lo zaino d'emergenza
Un articolo pubblicato sul mensile n. 6/2007 di "La Protezione Civile Italiana" ci suggerisce di proporre la composizione, indicativa, degli oggetti che dovrebbero essere contenuti nello zaino d'emergenza. E' opportuno sapere, se si è costretti ad abbandonare l'abitazione in fretta, quali oggetti sono indispensabili portar via in uno zaino di ridotte dimensioni. Questo potrà essere già predisposto con le cose prive di scadenza, mentre le rimanenti potranno essere preparate all'emergenza seguendo la lista. Lo zaino dovrà essere a portata di mano e tutti i membri della famiglia dovranno conoscere il luogo in cui è riposto.

Oggetti senza scadenza:
- elenco dei familiari con le principali informazioni sanitarie aggiornate (gruppo sanguigno, allergie, vaccinazioni, medicinali indispensabili da assumere):
- lista degli oggetti contenuti nello zaino
- notes, penna e matita
- nastro adesivo
- coltello multi-uso
- torcia tascabile
- spago
- forbici
- specchietto e fischietto (per segnalazioni)
- accendino
- radiolina a pile
- assorbenti
- borsetta primo soccorso (dovrà essere capiente da contenere anche il materiale con la scadenza)
- spille di sicurezza
- coperta isotermica metallizata
- rotoli di fasce
- bustine di zucchero
- cerotti assortiti

Oggeti con scadenza:
- borsetta primo soccorso
- compresse di garza sterili sigillate singolarmente
- bustine disinfettanti
- guanti sigillati di lattice
- buste di ghiaccio istantaneo
- medicine indispensabili d'uso quotidiano
- acqua minerale in bottiglie di plastica
- batterie di riserva per la torcia e la radio

La Protezione Civile Comunale
L'autorità di P.C. nell'ambito comunale è il Sindaco.
In emergenza assume la direzione e il coordinamento dei servizi di assistenza, richiedendo al Prefetto e alla Provincia di intervenire se la situazione è grave.
Il nostro territorio è scosso periodicamente da calamità naturali (alluvione del 1966) o catastrofi (incidente in autostrada nel marzo 2003) che provocano danni con ripercussioni sulla vita economica e sociale del Comune o di quelli vicini. Tale situazione non poteva non vedere la nascita di una forte vocazione al volontariato, caratterizzato come valido supporto all'autorità comunale.

Il volontario
Il Volontario è una persona che gratuitamente e generosamente presta la sua opera per aiutare il prossimo in difficoltà indipendentemente dalla lingua parlata, colore della pelle, religione, pensiero politico. Il Volontario si mette alla pari delle persone cui dedica il suo impegno e questo lo rende particolarmente prezioso all'attività umanitaria a favore del suo Paese. 
Non deve essere visto come un ostacolo o un problema, semmai una risorsa da utilizzare nel modo più conveniente e proficuo. 
Il Volontario rende ricca la comunità attraverso la partecipazione. Una canzone di Giorgio Gaber degli anni '70 sosteneva che libertà non è star sopra un albero o avere uno spazio libero, libertà è partecipazione. 
E il suo contributo è un modo spontaneo, faticoso e non retribuito di essere utile alla nostra società. Il mondo del Volontariato "è il nostro patrimonio", ha detto l'ex presidente Ciampi, "è il nostro esercito del bene" lo ha definito Papa Giovanni Paolo II. Anche il Papa Benedetto XVI, rivolgendosi ai volontari in Vaticano il 6 marzo 2010, ha detto: “I volontari non sono dei tappabuchi nella rete sociale, ma persone che veramente contribuiscono a delineare il volto umano e cristiano della società. Senza il volontariato il bene comune e la società non possono durare a lungo…”.
Ma tutto questo non può essere sufficiente. 
Lo sforzo da compiere è ancora grande e non solo in termini finanziari. La dinamica scientifica e tecnica odierna richiede personale sempre più preparato e forze fresche. 
Servono sì persone ma soprattutto un impegno ancora maggiore per qualificarle. Ci rivolgiamo soprattutto ai giovani per invitarli ad avvicinarsi e partecipare alle attività del Gruppo di P.C.. 
E cari genitori e nonni, diciamolo con franchezza: un impegno oggi può valere la vita dei nostri figli e domani dei nostri nipoti.

 

Il gruppo comunale volontari di Protezione Civile
Il Gruppo Comunale Volontari di P.C. di Noventa non interviene solo in eventi di una certa gravità (circolazione bloccata per incidenti, neve, alberi abbattuti, rischio esondazione o industriale) ma anche in altri eventi di minore portata per l'assistenza e la sicurezza della popolazione.
Il Gruppo è stato fondato nel 2001,è stato iscritto all'Albo Regionale di P.C. nel 2005 e nell'elenco Nazionale delle Organizzazioni di Volontariato del Dipartimento di P.C. nel 2008 . Alla data di aggiornamento, conta 30 volontari e 4 cani (2 Pastori tedeschi,1 Labrador).
Ad ogni incidente di una certa rilevanza il Coordinatore viene allertato dal Sindaco o dall'Assessore alla P.C. o dai Carabinieri o dalla Polizia Locale. 
Le attività che il Gruppo svolge sono sotto i vostri occhi. Inoltre non c'è manifestazione locale o sportiva che non sia presente. 
Infine, non meno importante, c'è l'impegno nelle scuole: i giovani rappresentano il canale privilegiato per raggiungere le famiglie e creare una cultura di P.C. nella popolazione. 
E' importante far conoscere ai giovani il territorio in cui vivono per affrontare e segnalare situazioni anomale e di pericolo.